La salute del tuo gatto è molto importante, scopri come aiutarlo con Alleva

Scegliere l’alimento giusto per il proprio gatto può rivelarsi un’impresa non facile, in parte perché i nostri amici animali possono essere un po’ esigenti, in parte perché ogni fase della vita del gatto richiede apporti nutritivi differenti. Il modo migliore per scegliere quello più adatto è leggere attentamente l’etichetta, specialmente i valori nutrizionali, e conoscere le necessità alimentari del vostro felino.

Le 5 sostanze nutritive fondamentali per il gatto

 

Ogni gatto ha bisogno di “4+1” sostanze nutritive di base nella sua dieta, in percentuali che variano in base all’età del felino. Si tratta di acquaproteine animaligrassi, vitamine e carboidrati. Questi ultimi non sono fondamentali per la dieta del vostro felino, ma aiutano ad aumentare il senso di sazietà dell’animale.

Cominciamo dall’acqua: è essenziale per il gatto introdurne la giusta quantità in quanto questa contribuisce a distribuire e metabolizzare i nutrienti nel corpo, eliminare le tossine e in parte a tenere sotto controllo la temperatura corporea dell’animale. Alcuni gatti possono avere la tendenza a berne meno della quantità ideale, ricordiamoci perciò di lasciargli sempre una ciotola d’acqua fresca e di cambiarla almeno una volta al giorno; mettiamone anche più di una in giro per la casa, n modo da invogliarlo a bere.

Ogni prodotto di qualità è a base di carne, da cui ottiene le proteine animali. Ricordiamoci che i gatti sono animali carnivori e questi nutrienti sono la base della loro dieta. Nelle proteine sono infatti contenuti gli aminoacidi essenziali, necessari per gli organi e i tessuti dell’animale. L’ideale sarebbe variare la tipologia di carne, in particolar modo se abbiamo adottato un cucciolo: in modo abitueremo il nostro felino a diversi sapori e sarà più semplice che mangi il cibo che gli viene proposto, anche se nuovo. Allevastore viene in aiuto dei padroni in questo campo, molti dei suoi prodotti infatti contengono almeno due tipi di carne, come crocchette per gatti holistic – adult (agnello e cervo), in modo da renderli più appetibili per i gatti e variare le fonti di proteine.

grassi sono un altro elemento importante della dieta felina. Sono infatti una riserva energetica e il mezzo con cui vengono assorbite le vitamine liposolubili; da privilegiare sono quelli contenenti acidi grassi omega 3 e omega 6.

Pur essendo carnivori i felini possono utilizzare anche i carboidrati come fonte di energia. È meglio privilegiare prodotti “low grain” o “grain free” tuttavia, in quanto questi prodotti ottengono la loro percentuale di carboidrati da alimenti come riso o amidi.

In ultimo le vitamine: sono nutrienti essenziali per ogni essere vivente e i gatti non fanno eccezione. Per essere sicuri che il nostro felino ne riceva la giusta quantità è opportuno garantirgli una dieta varia ed equilibrata.

 

 

Le differenti esigenze nutrizionali nelle varie età del gatto

 

Come si diceva in precedenza, con i vari passaggi d’età cambiano le esigenze nutrizionali del nostro gatto e cambiano anche in base al suo percorso medico. Quando è il momento di scegliere i croccantini per il nostro micio le indicazioni sulle confezioni sono le più svariate: croccantini per cucciolicroccantini per gatti adulticroccantini per gatti sterilizzati… la scelta è davvero ampia e per ogni gatto c’è un prodotto adatto. Quali sono però le differenze nutrizionali di questi prodotti?

croccantini per cuccioli sono più ricchi di proteine e grassi per supportare la crescita dell’animale, ma sono più poveri di fibre, come per crocchette per gatti equilibrium - kitten. Queste aumentano nei croccantini per gatti adulti, mentre scende il contenuto di grassi e proteine a favore dei carboidrati. I croccantini per gatti sterilizzati sono invece pensati evitare un aumento di peso nell’animale e sono spesso a basso contenuto calorico; hanno anche un maggiore contenuto di fibre a discapito del contenuto di grassi. In questi casi c’è da stare attenti che l’animale non perda troppo peso, non tutti i gatti reagiscono allo stesso modo a questa procedura medica. Il consiglio è di pesare il gatto almeno una volta al mese per controllare che la perdita o aumento di peso non sia eccessiva e, in caso di dubbi, meglio fare una telefonata al nostro veterinario di fiducia.

Amici gatti, Alleva pensa anche a voi! 

 

Articolo precedente

0 commenti